Come attivare la fornitura LUCE

È possibile richiedere l’attivazione di una fornitura su contatore luce esistente, ovvero già posato e allacciato alla rete, presso i nostri uffici commerciali oppure contattando il Numero Verde 800 189 600 per ricevere via email o via fax la modulistica necessaria.

Documenti necessari:

Clienti Domestici (persona fisica)

  • Carta d'Identità dell’intestatario della fornitura
  • Codice fiscale dell’intestatario della fornitura
  • Dati catastali dell'immobile presso cui verrà attivata la fornitura
  • POD o il numero cliente (ENELTEL) rilevabile sul display premendo il tasto grigio

Clienti Business (persona giuridica)

  • Carta d'Identità e codice fiscale del legale rappresentante
  • Partita IVA
  • Certificato di Iscrizione Camerale o Visura Camerale in carta semplice
  • Dati catastali dell'immobile presso cui verrà attivata la fornitura
  • POD o il numero cliente (ENELTEL) rilevabile sul display premendo il tasto grigio

 

Nel caso in cui la persona che si vuole intestare il contratto non possa presentarsi presso gli uffici commerciali, la persona delegata deve portare delega scritta e fotocopia della sua Carta d’Identità unitamente ai documenti sopra indicati.

Documenti integrativi per cittadini stranieri:

  • COMUNITARI: documento d'identità valido per l'espatrio e attestazione contenente l'indicazione del nome e della dimora del richiedente e della data della richiesta (solo per soggiorni superiori ai 3 mesi dall'ingresso);
  • EXTRACOMUNITARI: permesso di soggiorno accompagnato dal passaporto o dalla Carta d’Identità.

 

Per l’attivazione della fornitura, ai clienti sul mercato libero è richiesto il pagamento di:

  • un contributo fisso di € 26,48 € per oneri amministrativi;
  • un eventuale addebito dei costi per la prestazione commerciale.

Linea Più inoltre addebiterà nella prima bolletta utile il deposito cauzionale o garanzia equivalente.

Per maggiori informazioni consulta la FAQ Che cos’è il deposito cauzionale e quali sono i valori?


È possibile richiedere il cambio d’intestatario di una fornitura luce attiva presso i nostri uffici commerciali oppure contattando il Numero Verde 800 189 600 per ricevere via email o via fax la modulistica necessaria.

Documenti necessari:

Clienti Domestici (persona fisica)

  • Carta d'Identità del nuovo intestatario della fornitura
  • Codice fiscale del nuovo intestatario della fornitura
  • Dati catastali dell'immobile presso cui è attiva la fornitura
  • POD (rilevabile sulla bolletta o sul contatore)

Clienti Business (persona giuridica)

  • Carta d'Identità e codice fiscale del legale rappresentante (nuovo intestatario della fornitura)
  • Partita IVA (nuovo intestatario della fornitura)
  • Certificato di Iscrizione Camerale o Visura Camerale in carta semplice
  • Dati catastali dell'immobile presso cui è attiva la fornitura
  • POD (rilevabile sulla bolletta o sul contatore)

Nel caso in cui la persona che si vuole intestare il contratto non possa presentarsi presso gli uffici commerciali, la persona delegata deve portare delega scritta e fotocopia della sua carta d’identità unitamente ai documenti sopra indicati.

Documenti integrativi per cittadini stranieri:

  • COMUNITARI: documento d'identità valido per l'espatrio e attestazione contenente l'indicazione del nome e della dimora del richiedente e della data della richiesta (solo per soggiorni superiori ai 3 mesi dall'ingresso);
  • EXTRACOMUNITARI: permesso di soggiorno accompagnato dal passaporto o dalla Carta d’Identità.

 

Per la voltura luce, ai clienti sul mercato libero è richiesto il pagamento di:

  • un contributo fisso di € 26,48 € per oneri amministrativi;
  • un eventuale addebito dei costi per la prestazione commerciale.

Linea Più inoltre addebiterà nella prima bolletta utile il deposito cauzionale o garanzia equivalente.

Per maggiori informazioni consulta la FAQ Che cos’è il deposito cauzionale e quali sono i valori?


È possibile richiedere l’attivazione di una nuova fornitura luce con posa del contatore luce solo per forniture nel Comune di Cremona. La richiesta può essere fatta presso il nostro ufficio commerciale di Viale Trento e Trieste, 38 a Cremona.

 

Documenti necessari:

Clienti Domestici (persona fisica)

  • Carta d'Identità dell’intestatario della fornitura
  • Codice fiscale dell’intestatario della fornitura
  • Potenza e tensione richieste
  • Dati catastali dell'immobile presso cui verrà attivata la fornitura
  • Solo per immobili costruiti o ristrutturati dopo il 31/01/1977: numero e data della concessione edilizia o della concessione in sanatoria o della DIA (Dichiarazione Inizio Attività) o della SCIA (Segnalazione Certificata Inizio Attività) o della CIA (Comunicazione Inizio Attività) asseverata
  • Numero di preventivo di allacciamento pagato

Clienti Business (persona giuridica)

  • Carta d'Identità e codice fiscale del legale rappresentante
  • Partita IVA
  • Certificato di Iscrizione Camerale o la Visura Camerale in carta semplice
  • Potenza e tensione richieste
  • Dati catastali dell'immobile presso cui verrà attivata la fornitura
  • Solo per immobili costruiti o ristrutturati dopo il 31/01/1977: numero e data della concessione edilizia o della concessione in sanatoria o della DIA (Dichiarazione Inizio Attività) o della SCIA (Segnalazione Certificata Inizio Attività) o della CIA (Comunicazione Inizio Attività) asseverata
  • Numero di preventivo di allacciamento pagato

Nel caso in cui la persona che si vuole intestare il contratto non possa presentarsi presso gli uffici commerciali, la persona delegata deve portare delega scritta e fotocopia della sua Carta d’Identità unitamente ai documenti sopra indicati.



Documenti integrativi per cittadini stranieri:

  • COMUNITARI: documento d'identità valido per l'espatrio e attestazione contenente l'indicazione del nome e della dimora del richiedente e della data della richiesta (solo per soggiorni superiori ai 3 mesi dall'ingresso);
  • EXTRACOMUNITARI: permesso di soggiorno accompagnato dal passaporto o dalla Carta d’Identità.

 

Per l’attivazione della fornitura, ai clienti sul mercato libero è richiesto il pagamento di:

  • un contributo fisso di € 26,48 € per oneri amministrativi;
  • un eventuale addebito dei costi per la prestazione commerciale.

 

Linea Più addebiterà nella prima bolletta utile gli oneri richiesti dalla società di distribuzione locale per le operazioni di attivazione fornitura e il deposito cauzionale o garanzia equivalente.

Per maggiori informazioni consulta le FAQ Che cos’è il deposito cauzionale e quali sono i valori?


È possibile effettuare il cambio fornitore energia elettrica e passare a Linea Più per la fornitura luce presso i nostri uffici commerciali oppure contattando il Numero Verde 800 189 600 attivo con operatore dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 21.

L’adesione telefonica è semplice e veloce: dopo una breve registrazione vocale in cui saranno chiesti i dati di fornitura, sarà inviata direttamente a casa del cliente o presso la sede dell’attività la copia integrale del contratto.

Documenti necessari:

Clienti Domestici (persona fisica)

  • Carta d'Identità dell’intestatario della fornitura
  • Codice fiscale dell’intestatario della fornitura
  • Dati catastali dell'immobile presso cui è attiva la fornitura
  • Copia della bolletta dell’attuale fornitore

 

Clienti Business (persona giuridica)

  • Carta d'Identità e codice fiscale del legale rappresentante
  • Partita IVA
  • Certificato di Iscrizione Camerale o la Visura Camerale in carta semplice
  • Dati catastali dell'immobile presso cui è attiva la fornitura
  • Copia della bolletta dell’attuale fornitore

 

Nel caso in cui l’intestatario della fornitura non possa presentarsi presso gli uffici commerciali, la persona delegata deve portare delega scritta e fotocopia della sua Carta d’Identità unitamente ai documenti sopra indicati.

Per ulteriori informazioni contattare il Numero Verde gratuito 800 189 600 attivo con operatore dal lunedì al sabato dalle 8 alle 21.

 

Linea Più addebiterà nella prima bolletta utile il deposito cauzionale o garanzia equivalente. Per maggiori informazioni consulta la FAQ Che cos’è il deposito cauzionale e quali sono i valori?