Bolletta Gas

Tutto quello che c’è da sapere sulla bolletta!

Ci sono alcune domande che spesso non trovano risposta quando si riceve a casa la bolletta del gas.

Questa è una breve guida che ti può aiutare a rendere tutto più comprensibile.

Quando viene emessa la bolletta?
La bollette viene emesse sulla base dei consumi (attribuiti su base giornaliera considerando convenzionalmente costante il consumo nel periodo) rilevati a cura del Distributore ovvero comunicati dal Cliente (a seguito di autolettura).
Il Cliente corrisponderà a Linea Più, per ogni metro cubo di gas rilevato o comunicato, il prezzo derivante dall’applicazione delle Tariffe Specifiche dell’Ambito in cui è ubicata la fornitura così come definite dal vigente quadro normativo tariffario. Tali Tariffe verranno aggiornate trimestralmente secondo le modalità stabilite periodicamente dalle Deliberazioni dell’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico (AEEGSI) per l’energia elettrica il gas ed il sistema idrico.
In assenza di lettura effettiva ovvero di autolettura, la fatturazione può avvenire sulla base dei consumi presunti, stimati da Linea Più sulla base dei consumi storici del Cliente, ovvero della modalità d’uso del gas.

Come avviene la fatturazione dell’energia che consumo?
La periodicità di fatturazione viene stabilita ai sensi della delibera AEEGSI n. 229/01 tenendo conto dei consumi annui attribuibili al cliente, ovvero:

  1. per i clienti con consumi fino a 500 mc/anno, la periodicità di fatturazione è almeno quadrimestrale;
  2. per i clienti con consumi superiori a 500 mc/anno e fino a 5000 mc/anno, la periodicità di fatturazione è almeno trimestrale;
  3. per i clienti con consumi superiori a 5000 mc/anno, la periodicità di fatturazione è almeno mensile ad esclusione dei mesi in cui i consumi storici sono inferiori del 90% ai consumi medi mensili.

E se il conguaglio è a mio favore?
Se vi è differenza tra gli importi dovuti per i consumi reali e quelli addebitati in acconto al Cliente, Linea Più provvede a fatturare la differenza nella bolletta del periodo immediatamente successivo a quello in cui il Cliente ha comunicato l’autolettura o Linea Più ha fatto la rilevazione.
In presenza di errori nella fatturazione a danno del Cliente, l’accredito della somma non dovuta viene effettuato nella bolletta emessa successivamente alla data di comunicazione al Cliente del documento recante l’esito delle verifiche.

Quando va pagata la bolletta?
Il pagamento della fattura da parte del Cliente dovrà avvenire entro 20 (venti) giorni dalla data di emissione della fattura.